Le dipendenze affettive

Le dipendenze affettive

L’amore, nelle sue diverse forme di attaccamento, e nelle sue manifestazioni più positive e sane, è un importantissimo sentimento e, allo stesso tempo, un profondo bisogno di ogni essere umano.
Talvolta, tuttavia, la frustrazione per l’assenza di un sentimento sano, molto frequente nelle forme relazionali instabili tipiche di oggi, può generare squilibri interiori o la negazione di questo bisogno, che rappresenta invece un importante ingrediente per un sano sviluppo psicofisico.
Quando un rapporto affettivo diventa un legame che soffoca o, ancor peggio, un’ossessione in cui si altera il necessario equilibrio tra il dare e il ricevere, l’amore può trasformarsi in un’abitudine a soffrire, o peggio in una dipendenza affettiva. Questo disagio emotivo diventa poi psicologico, e si può trascinare per tutta la vita, alimentando spesso altre problematiche psicologiche, fisiche e relazionali.

“Mal d’amore” è un’espressione che indica una sofferenza legata a uno stato affettivo e di interesse verso un “oggetto d’amore” quando questo non è disponibile, o non corrisponde i nostri sentimenti, o infine, non ci dà fiducia e stabilità. Di conseguenza questo stato di malessere può essere normale solo se è passeggero, come in seguito alla delusione di un rifiuto, o quando ci stimola a volere di più, se non abbiamo ancora abbastanza certezze.

Quando si parla invece di “intossicazione d’amore” si fa riferimento a una tendenza psicologica e comportamentale che può coincidere con la dipendenza affettiva. Una relazione caratterizzata da un’assenza cronica di reciprocità affettiva tende a stressare e a creare nei “donatori d’amore a senso unico” malessere psicologico o fisico, piuttosto che benessere e serenità. Tale condizione, nella migliore delle ipotesi, può essere interrotta per ricercare un nuovo stato di serenità. Qualora ciò risulti impossibile, si è soliti parlare di “dipendenza affettiva” o anche di “droga d’amore”.

I trattamenti olistici in questo caso, abbinati a una supporto di tipo psicologico, possono essere di grande aiuto per lavorare a livello interiore e rimettere le cose a posto. Mente e corpo infatti sono in perfetta sinergia tra loro, e quando qualcosa internamente funziona in modo sbagliato spesso si ripercuote sul fisico, per poi estendersi nella vita quotidiana. Quando si riesce a far rilassare il corpo, invece, la mente è in grado di ridistribuire meglio il carico, a volte trovando soluzioni e risposte interiori inaspettate, nonché una sorprendente forza nell’affrontare i problemi.
Semplicemente perché attraverso un profondo rilassamento si può cambiare punto di osservazione.

Scegli il tuo trattamento, oppure fatti guidare dai miei consigli su come raggiungere il benessere e ritrovare un sano equilibrio tra mente e corpo. https://olistica-mente.it/trattamentiolistici/